Prenota camera
Scopri Lampedusa

Cosa vedere a Lampedusa: spiagge e cale da non perdere!

Cala Croce Spiagge a Lampedusa

Se hai scelto di venire in vacanza a Lampedusa, una delle domande che ti starai ponendo è: cosa vedere e cosa fare a Lampedusa in sette giorni?

Non preoccuparti, questo piccolo gioiello incastonato nel Mar Mediterraneo è ricco di spiagge, cale, attività, luoghi di immersione e punti di interesse da scoprire anche via terra. Non farti ingannare dalle sue dimensioni e dal fatto che è conosciuta soprattutto per il suo mare caraibico.

Questo articolo vuole essere una guida per te che non sei mai stato a Lampedusa ma anche una raccolta di spiagge e cale da non perdere assolutamente.

Le Isole Pelagie

Lampedusa è una delle isole che compongono l’arcipelago delle Pelagie (dal greco Pèlagos, mare aperto), il più meridionale d’Italia, composto da Lampedusa (la Bianca), Linosa (la Nera) e dallo scoglio di Lampione. Di queste, solo Lampedusa e Linosa sono abitate.
Questo arcipelago si caratterizza per le estati lunghe (sei mesi!), qui infatti è possibile godersi il caldo e la vita da spiaggia da maggio a novembre circa, una vegetazione brulla ed acque cristalline invidiabili ai tanto sognati Caraibi.

Lampedusa: le spiagge da non perdere

Scegli Lampedusa se cerchi spiagge non troppo estese, un luogo che possa affascinare, travolgere e un mare cristallino dalle mille sfumature del blu. Lampedusa ed il mare sono indissolubilmente legate ed ogni sua spiaggia ha un carattere, dei colori e delle particolarità assolutamente da scoprire.

Se ami la vita da spiaggia, allora ti consigliamo di organizzare il “Beach tour” di Lampedusa seguendo le nostre indicazioni. Per comodità abbiamo iniziato il giro dalla spiaggia che si trova a cinque minuti a piedi dalla nostra struttura, il ristorante e hotel Cavalluccio Marino di Lampedusa

Cala Croce

La spiaggia di Cala Croce è una delle più belle dell’Isola, una graziosa insenatura posta nella parte meridionale della costa di Lampedusa. L’arenile è di fine sabbia bianca ed il mare assume sfumature di blu e azzurro differenti in base al momento della giornata. L’acqua è bassa e degrada dolcemente. Una piccola parte è dedicata alla spiaggia libera, mentre il restante spazio è occupato da ombrelloni e lettini. Nelle vicinanze sono presenti bar e ristoranti. Se ami lo snorkeling, ti consigliamo di rimanere vicino ai lati rocciosi della cala, in questo modo potrai ammirare la fauna tipica del Mar Mediterraneo.

Come raggiungere Cala Croce

Se sei ospite dell’hotel Cavalluccio Marino basta uscire dalla struttura e dirigersi verso destra (in cinque minuti a piedi sarai arrivato); se parti dal centro abitato di Lampedusa puoi percorrere in macchina via Madonna – Ponente oppure scegliere la strada Guitgia – Cala Croce.

Spiaggia Portu ‘Ntoni

Una piccola ma graziosissima spiaggia, è situata all’interno della baia di Cala Croce. Anche qui come in altre cale di Lampedusa sono presenti un chiosco ed ombrelloni.

Come raggiungere la spiaggia Portu ‘Ntoni

In auto, moto oppure dal centro abitato di Lampedusa percorrendo via Madonna. Dal Cavalluccio Marino potete anche scegliere di raggiungerla a piedi.

Cavalluccio Marino
Cavalluccio Marino

Cala Madonna

Alle spalle di Cala Croce, si trova Cala Madonna, famosa per la presenza del Santuario della Madonna di Porto Salvo. Essendo collocata in un’insenatura molto profonda, consigliamo di sceglierla in caso di Libeccio. Un piccolo chiosco offre alcuni servizi.


Come raggiungere Cala Madonna

Si raggiunge percorrendo via Madonna, bisogna prendere la svolta a sinistra successiva a quella che porta a Cala Croce. Dopo circa 100m si giunge a un bivio: dovrai tenere la destra per raggiungerel la cala.

Cala Greca

Cala Greca, comunemente chiamata anche Cala Stretta, è una delle spiagge più piccole e meno frequentate di Lampedusa. L’arenile è di sabbia, mentre il fondale marino è un misto di roccia, sabbia e posidonia. Se ami lo snorkeling, sicuramente qui potrai ammirare madrepore color arancio, attinie rosse (il pomodoro di mare) e pesci colorati.

Come raggiungere Cala Greca

Non è semplice, dal centro abitato di Lampedusa è necessario percorrere via Ponente, superare Cala Madonna e subito dopo la trovi sulla sinistra. Per raggiungerla dovrai percorrere un lungo sentiero sterrato, attraversando anche una proprietà privata.

Cala Galera

Benvenuti nella prima cala situata nella Riserva Naturale Orientata. Adatta a chi cerca tranquillità assoluta, si raggiunge percorrendo un sentiero che attraversa il Vallone in circa 20 minuti. Non sono presenti servizi e la spiaggia e il fondale sono composti da un mix di sabbia e sassi. Il mare in questa cala assume varie tinte di verde. In caso di scirocco può essere una buona scelta!

Come raggiungere Cala Galera

Dopo il campeggio La Rocca, superate la sbarra verde e seguite il sentiero. Consigliamo l’uso di scarpe da tennis e delle scarpe per entrare in acqua.

La Tabaccara

Iniziamo subito con dire che è raggiungibile esclusivamente via mare. Si trova tra Cala Galera e L’Isola dei Conigli e questa baia è considerata uno dei posti più belli di Lampedusa e viene considerata uno dei luoghi simbolo della Riserva Naturale Orientata. Grazie alla trasparenza unica delle sue acque, viene spesso definita come una piscina naturale. Ammirandola dalla scogliera, grazie a particolari giochi dati dalla direzione della luce, potrete vedere le “Fly boats” (barche volanti)!

Come raggiungere La Tabaccara

Puoi raggiungerla in barca oppure per ammirarla dall’alto percorrendo lo stesso sentiero che porta all’Isola dei Conigli.

Cavalluccio Marino
Cavalluccio Marino

L’Isola dei Conigli

L’Isola dei Conigli è il luogo simbolo di Lampedusa, una spiaggia che ha avuto – e continua a ricevere – prestigiosi riconoscimenti. Dal 1995 è gestita da Legambiente perché in questo luogo incontaminato e privo di servizi vengono a deporre le uova le tartarughe Caretta Caretta. Vi aspetta una camminata di circa 15 minuti per poter giungere in spiaggia. Una volta che siete quasi arrivati alla fine del sentiero, sulla destra potrete vedere quella che fu la casa di Domenico Modugno.

Come accedere alla Spiaggia dei Conigli

L’accesso a questo luogo, dal 2021 è contingentato. Per poter accedere è necessario prenotare il proprio ingresso sul sito prenotazionespiaggiaconigli.it.

Come raggiungere la Spiaggia Isola dei Conigli

In auto, scooter, mehari o con i mezzi pubblici percorrete la strada che arriva a Capo Ponente.

contatti

Vivi un’esperienza indimenticabile

Regalati un soggiorno in hotel o vivi un viaggio nei sapori riservando il tuo tavolo.

Cala Pulcino

Situata alla fine del Vallone della Forbice, dovete affrontare un percorso di circa 40 minuti con scarpe comode per godere del suo magnifico mare. Arenile pietroso, fondale misto sabbia.

Come raggiungerla

Impostate sul navigatore “Parcheggio Cala Pulcino”. Una volta parcheggiato superate la sbarra verde e prendete il sentiero a sinistra che vi porta nella pineta.

Mare Morto (conosciuta anche come Cala Calandra)

Mare Morto, il cui nome deriva dal fatto che le sue acque sono sempre tranquille, è una delle baie più ampie di Lampedusa. Si trova a nord est rispetto al centro abitato. 

Vi consigliamo di visitarla se amate gli scogli, la parte più accessibile si trova nei pressi del faro. Il fondale è ricco di fauna e di posidonia oceanica il polmone del nostro mare e per questo è considerata uno dei punti migliori per gli amanti dello snorkeling. Consigliamo l’uso di scarpe da scoglio.

Come raggiungere Cala Mar Morto

Puoi o prendere la linea rossa dei mezzi pubblici oppure noleggiare un’auto, una Mehari o uno scooter percorrendo la strada con direzione “Faro di Capo Grecale” e svoltare a destra poco dopo aver incontrato la vicina Cala Creta. Dopo aver parcheggiato, si deve camminare su un percorso roccioso per circa 150m (consigliamo scarpe comode e antiscivolo).

Cala Creta

Bellissima insenatura caratterizzata da acque dai colori cangianti, fondali ricchi di posidonia oceanica e da numerose specie di pesci tipiche del mar Mediterraneo.

Cala Creta è una baia ampia e di natura rocciosa, con un accesso al mare ristretto infatti  è presente solo una piattaforma che consente l’accesso diretto al mare o, per i più temerari, qualche sporgenza rocciosa da cui tuffarsi. Essendo uno spazio piccolo, è bene sapere che sono presenti pochi punti in cui sostare per prendere il sole (è possibile affittare lettini e sdraio). Grazie alla sua posizione ad est di Lampedusa, risente poco dello Scirocco (è meglio evitarla quando tira il Levante). I colori di Cala Creta mutano dall’azzurro al verde smeraldo. 

Come raggiungere Cala Creta

Dal centro abitato percorrere via Grecale e girare nella stradina sterrata in corrispondenza della scritta “Cala Creta” e mantenere la sinistra.

Cala Pisana

Situata vicino al centro abitato di Lampedusa, si trova lungo la costa orientale di Lampedusa ed è formata da una spiaggetta e da una banchina di marmo. Sia sulla spiaggia sia sul molo è possibile affittare ombrelloni, lettini e un piccolo chiosco. 

Come raggiungere Cala Pisana

Percorrere tutta la via Cala Pisana, superare l’incrocio che porta all’aeroporto e proseguire dritto per il mare.

 

Cala Uccello

Selvaggia e suggestiva sono due aggettivi per descriverla. Cala Uccello è una piccola e poco conosciuta insenatura esposta a est la cui spiaggia è formata da pietre. Da sapere: non sono presenti servizi.

Come raggiungere Cala Uccello

Percorrere via Cala Pisana, svoltare a destra prima del molo alternativo.

 

Cala Francese

Situata nella parte orientale dell’Isola, questa cala si divide in due spiagge: Cala Francese e poi quella che i lampedusani chiamano “Sciatu persu”. I colori del mare di questa cala passano dal turchese al verde smeraldo. La spiaggia ed il fondale sono composti da sabbia mista roccia. Se amate lo snorkeling allora non potete perderla!
Sconsigliamo di visitare questo luogo quando soffiano lo Scirocco, il Mezzogiorno ed il Levante. Presenti un chiosco e la possibilità di noleggiare ombrelloni e lettini. 

Come raggiungere Cala Francese

Prendere la strada che dal Porto Vecchio si dirige a est costeggiando l’aeroporto e seguire le indicazioni.

Le Grottacce 

Il nome già lo dice, si tratta di alcune grotte poste sul lato sud di Lampedusa. In questo luogo è possibile tuffarsi in acqua da varie altezze (anche da 16m!). Sono raggiungibili via mare.

Come raggiungere Le Grottacce

Percorrete la strada che porta a Cala Spugne (di cui parleremo più avanti) e proseguite per circa 200 m. 

Cala Spugne

Situata nella parte sud orientale di Lampedusa, questa cala deve il suo nome dal fatto che un tempo era usata per la pesca e per trattare le spugne. Si tratta di una spiaggietta molto selvaggia (anche se c’è la possibilità di noleggiare ombrelloni e lettini), composta da una stretta lingua formata da sabbia e conchiglie frantumate. Il fondale è roccioso. Si consiglia l’uso di scarpette in acqua. Da evitare in caso di scirocco. Il fondale riserva sorprese agli amanti dello snorkeling.

Come raggiungere Cala Spugne

Percorrere la strada che porta all’aeroporto, prima di arrivare al molo dei traghetti.

Cala Maluk

Caletta rocciosa caratterizzata da un mare cristallino.
Possibilità di noleggiare ombrelloni.

Come raggiungere Cala Maluk

Percorrere la strada che costeggia l’aeroporto.

Spiaggia della Guitgia

Spiaggia bianca, mare turchese e fondale basso ecco le caratteristiche della spiaggia più vicina al centro abitato. Adatta ai bambini, si possono noleggiare ombrelloni, sdraio e sono presenti nelle vicinanze bar, chioschi e ristoranti.

Come raggiungere Spiaggia della Guitgia

Consigliamo di raggiungerla a piedi se soggiornate da noi al Cavalluccio Marino di Lampedusa o in paese.

 

Ogni spiaggia ha un’anima diversa, puoi visitarle tutte e creare la tua personale classifica delle spiagge da non perdere! Chi viene a Lampedusa poi sente la necessità di tornarci, sai?

Condividi

Newsletter
Rimani aggiornato sulle nostre novità